CONTROLLO QUALITA’

Controllo qualità


L’azienda Santagata, oltre ad un controllo diretto sui fornitori tramite la pianificazione costante di Audit, applica tutte le tutele possibili per garantirsi e offrire ai propri clienti un prodotto sano, genuino e conforme alle più restrittive norme Europee in fatto di olio extravergine di oliva e oli vegetali.
L’acquisto della materia prima avviene solamente da fornitori accreditati, collaboratori di lunga data dell’azienda.

Ogni lotto di olio prima di essere accettato in azienda viene sottoposto al test sensoriale da parte del Panel interno, un’aliquota viene prelevata e inviata al laboratorio del Consorzio a cui appartiene Santagata Luigi s.r.l. e solo dopo l’esito positivo delle risultanze dei parametri chimico-fisici, si procede allo scarico dell’autocisterna. Sono decine i parametri chimico-fisici che vengono analizzati per ogni campione d’olio, si dividono in parametri di qualità e parametri di purezza. Lo scopo di tale minuziosa ricerca è proprio quello di ricercare eventuali frodi o adulterazioni del prodotto non evidenziabili alla sola prova d’assaggio.

Parametri di qualità

Appartengono a questa categoria: acidità, numero di perossidi e costanti spettrofotometriche all’ultravioletto. Indicano, nel loro complesso, il livello di alterazione idrolitica e di alterazione ossidativa primaria e secondaria dell’olio. Questi valori servono a capire la bontà della materia prima, la sua originalità e in modo indiretto la “freschezza” dell’olio. Assicurarsi della conformità di questi parametri significa avere una precisa caratterizzazione merceologica del prodotto che si sta osservando.

Parametri di purezza

La valutazione degli indici riguardanti sia la frazione gliceridica che alcuni componenti della frazione insaponificabile (quali gli steroli, gli alcoli alifatici e triterpenici, le cere) consente di verificare che il prodotto che si sta osservando ricalchi esattamente lo spettro dell’olio vegetale in questione e non sia stato in alcun modo adulterato con oli di minor pregio.

L’azienda Santagata fornisce ai propri clienti l’esito delle suddette analisi su ogni lotto da loro acquistato a riprova della totale trasparenza che da sempre la contraddistingue. Offriamo anche la possibilità a coloro che lo richiedano di avere il referto della prova di assaggio ufficiale con metodo accreditato, per la quale ci appoggiamo all’Ufficio delle Dogane di Genova, per un risultato della massima imparzialità. Per quanto concerne l’origine della materia prima, questa è tracciata in maniera totale a partire dall’oliva fino alla bottiglia d’olio finita, grazie alla partecipazione al sistema SIAN (Sistema Informativo Agricolo Nazionale).

Ogni giorno uno dei nostri dipendenti – dedicato esclusivamente a questo compito, aggiorna e carica sul portale del “Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali”, tutte le movimentazioni dell’olio pertinenti all’azienda. Il livello di dettaglio è assoluto, arrivando a tenere traccia fino alla quantità delle frazioni di chilogrammo presenti in tutte le cisterne registrate ai sensi dei Decreti MiPAAF n° 8077/2009 e n° 16059/2013.

LinkedIn Auto Publish Powered By : XYZScripts.com